andrea dallolio

Nato a Lecco il 31 agosto 1987, si avvicina alla musica frequentando, dai quattro ai dodici anni, i corsi di organo elettronico organizzati dal M° Sergio Todeschini di Lecco, con il quale ha anche iniziato lo studio del violino. Prosegue tale studio con Marina Pomarico e, successivamente, con il M° Igor Riva e con il M° Daniele Gay.  Si è diplomato all’età di 21 anni presso il Conservatorio G. Verdi di Milano sotto la guida del M° Danilo Ortelli; prosegue tuttora i suoi studi con il M° Claudio Mondini. Ha effettuato corsi di perfezionamento con i M. Francesco de Angelis e Francesco Manara.
Ha partecipato, come solista, a diverse rassegne musicali di giovani musicisti e ad altre manifestazioni organizzate dal Comune di Lecco. Ha collaborato con l’Orchestra Giovanile Aloisiana di Castiglione delle Stiviere, fino alla fine del 2006, effettuando concerti nelle province di Mantova, di Brescia e di Verona. Ha suonato con l’orchestra 1813 di Como nel 2014. Attualmente collabora in qualità di professore d’orchestra presso l’accademia della Scala di Milano, dove ha suonato con celebri direttori quali Yuri Temirkanov, Daniele Gatti, Gianandrea Noseda nei più importanti teatri italiani tra cui La Fenice di Venezia, il Grande di Brescia e la Scala di Milano. Dal 2015 suona nell'orchestra Antonio Vivaldi. Ha collaborato con jazzisti di fama internazionale come Paolo Tomelleri, Emilio Soana, Tony Arco, Sandro Cerino e la crescendo Big Band.  Il suo repertorio spazia tra diversi generi, classico, blues, folk e segue alcune band di tale impronta tra cui I Croccanti e 32esimo (cover band) e i Domo Emigrantes. Affianca alla sua attività di musicista quella di didatta alla Ricordi music school di Milano e alla Professional Music Academy di Lecco.